Da Messina a Cefalù

Sulla costa del Tirreno, dove la storia diventa sapore

© Testi Maria Cristina Castellucci  Fotografie Alfio Garozzo

Da Messina si passa. Di fretta, magari, perché in viaggio verso il “continente” o verso altre destinazioni isolane.

È così da sempre, e su questo costante passaggio tra Occidente e Oriente, Nord e Sud la città ha costruito per secoli la sua fortuna e la sua gastronomia: un campionario di sapori che sono nati, forse, siculi e poi si sono trasformati. O viceversa. Il pisci stoccu, ad esempio, lo stoccafisso, lo portarono con ogni probabilità i Normanni, ma la preparazione alla messinese, la “ghiotta”, col pomodoro, le patate, gli aromi, i capperi, non ha proprio nulla di nordico. Per assaggiare questa pietanza, pur in una versione rivisitata, si va alla Marina del Nettuno, il regno dello chef Pasquale Caliri. La sua è una “ghiotta che non ti aspetti”, dove le patate diventano una spuma e le chips di pera lasciano in bocca una sensazione fresca e un po’ esotica. I piatti di Caliri, del resto, sono tutti così: semplici ma con un tocco di originalità e un nome evocativo. Cose come “Il senso della ricciola per la melanzana” o “La triglia che abboccò al fegato”, dove il pesce si accompagna a foie gras vegetale e mollica tostata. Quella di Messina è una gastronomia legata al mare, né potrebbe essere altrimenti, ma non c’è solo questo.

error: © Alfio Garozzo. Content is protected.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza: - Cookie tecnici per il funzionamento del sito: link a pagine del sito e ad articoli; link interni ed esterni; Form di contatto (nome, telefono, email per ricevere informazioni e trattati nel massimo della riservatezza ai soli fini di risposta alla richiesta pervenuta secondo la normativa vigente sul trattamento dei dati personali, ai sensi del "D.lgs. 196 del 30 giugno 2003"). - Cookie anonimizzati di analytics per finalità statistiche o di ricerca con condivisione dei dati con altri servizi della terza parte. Questi dati servono esclusivamente per migliorare la qualità dei contenuti e la funzionalità di navigazione del sito. - Questo sito NON EFFETTUA profilazioni degli utenti per l'invio di pubblicità mirata. - Cookie di terze parti per registrare la navigazione online, le preferenze, le pagine viste, i link cliccati, al fine di migliorare la navigazione del sito. - Sul sito sono inoltre presenti social plugin per consentire ai visitatori di condividere un articolo sul proprio profilo di un Social Network Service (SNS) come Facebook, Twitter, LinkedIn, Google+, e così via, con un semplice click, o di interagire con le persone collegate al proprio profilo. Se l’utente è già iscritto e connesso ai propri social, questi possono tenere traccia della navigazione e identificare l’utente. - Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie sul proprio browser o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. La durata dei cookie su questo sito è di 3 mesi.

Chiudi